Escursione al Rifugio Rosalba ai piedi della Grignetta partendo dai Piani dei Resinelli

Il Rifugio Rosalba si trova a 1.720 ai piedi della Grignetta, in corrispondenza dell’inizio della Cresta Segantini e davanti allo splendido Torrione Cecilia. Si rivela splendida anche la vista verso lo Zucco Pertusio con alle spalle il Lago di Como e le montagne che lo circondano.

Il rifugio può essere un punto di arrivo in cui fermarsi e godere di un panorama meraviglioso oppure si può continuare lungo le vie più impegnative che portano sulla vetta della Grigna Meridionale.

L’escursione è consigliata a tutti tranne che alle famiglie con bambini piccoli per via di alcuni tratti piuttosto ripidi. I sentieri sono in buone condizioni e classificati di tipo escursionistico.
Il percorso è panoramico e vi permetterà di avere un assaggio di Dolomiti pur restando a pochi passi da Lecco.

Arrivare ai Piani dei Resinelli, punto di partenza dell’escursione è semplice grazie ad una strada sempre a doppia carreggiata comoda da percorrere.

LeMontagne.net è anche sui social: seguimi su:
YOUTUBE, FACEBOOK e INSTAGRAM.
Per essere aggiornato sulle nuove guide ISCRIVITI alla NEWSLETTER.

Descrizione percorso

rifugio rosalba

L’escursione inizia dal Pian dei Resinelli dove si prende il Sentiero delle Foppe, un percorso di tipo escursionistico che in circa due ore, superando un dislivello di 550 metri e percorrendo 3,5 kilometri, vi porterà al rifugio Rosalba.

Il sentiero si sviluppa all’interno di un bosco di faggi mantenendosi pianeggiante per poi iniziare una ripida salita attraversando prati erbosi e splendide guglie che vi accompagneranno fino alla vostra meta.
L’ultimo tratto è ripido e completamente esposto al sole per cui da evitare nelle ore centrali dei periodi caldi.

Varianti

rifugio rosalba grignetta

Il rifugio Rosalba può essere raggiunto in altri modi. Partendo dai Piani dei Resinelli potete dirigervi al rifugio Porta e poi imboccare la direttissima, un percorso impegnativo per escursionisti esperti oppure partendo sempre dal sentiero delle Foppe prende a un certo punto la deviazione indicata come Sentiero dei Morti, un percorso ancora più ripido di quello descritto precedentemente.

Un’ulteriore alternativa affascinante è partire da Mandello, in questo caso il dislivello da superare passa a 1.300 metri e il trekking si rivela adatto solo ad escursionisti ben allenati.

Clicca sulle immagini per lo zoom e poi l’icona in basso a sinistra per vederle fullscreen in 4K.