Escursione dal Passo del Cainallo al Monte Croce e visita alla Porta di Prada e al rifugio Bietti-Buzzi

Il Monte Croce, alto 1.780 metri offre un ottimo punto panoramico verso la parte centrale del lago di Como e il Grignone. La montagna sorge sopra Esino Lario e permette di ammirare anche il Legnone, i Pizzi di Parlasco e il San Defendente.

La partenza dell’escursione è al Passo del Cainallo, dopo aver attraversato un bosco si raggiunge dapprima il Baitello dell’Amicizia per poi dirigersi verso la cima.

Lasciandovi la croce di vetta alle spalle continuate verso il monte Pilastro percorrendo un breve tratto di cresta accompagnati da vedute splendide in tutte le direzioni.
Dal monte Pilastro godrete di un punto di osservazione davvero affascinante verso il Grignone.
Rientrate dal percorso dell’andata oppure scendete alla Bocchetta di Prada e raggiungete il rifugio Bietti-Buzzi per rendere l’escursione più impegnativa.

Il percorso, di tipo escursionistico, presenta una lunghezza di 9 kilometri con 650 metri di dislivello da superare e vi impegnerà per quattro ore e trenta di cammino.
Raggiungere il punto di partenza dell’escursione in macchina è abbastanza comodo, la strada che porta al Passo del Cainallo seppur tortuosa è sempre abbastanza larga per permettere il passaggio di due vetture nei due sensi di marcia.

LeMontagne.net è anche sui social: seguimi su:
YOUTUBE, FACEBOOK e INSTAGRAM.
Per essere aggiornato sulle nuove guide ISCRIVITI alla NEWSLETTER.

Descrizione percorso

monte croce

Arrivati all’albergo rifugio Cainallo fermatevi ad acquistare il ticket per il parcheggio che incontrerete più avanti seguendo la strada che porta al passo.
Dal parcheggio prendete il sentiero che sale alla vetta del monte Croce. Il sentiero si sviluppa nel bosco con una pendenza moderata per poi sbucare al Baitello dell’Amicizia costruito 40 metri sotto la vetta. La struttura, è sempre aperta e una targa esposta all’ingresso recita “voluto dagli alpini, costruito dalla gente di Esino al servizio di chi sale al monte, simbolo del rinnovato legame alle nostre montagne.”

Raggiunta la vetta posta a 1.780 metri di altezza continuate verso il Monte Pilastro a 1.823 metri di altezza e affrontate un ripido sentiero in discesa verso la Porta di Prada, una particolare formazione rocciosa a forma di arco creata in seguito all’erosione del calcare.

Continuate verso il rifugio Bietti Buzzi posizionato a quota 1.719 metri dove potrete ristorarvi. I più esperti potranno proseguire verso il Grignone e il rifugio Brioschi ammirando punti spettacolari della Grigna settentrionale come il Sasso Cavallo e il Sasso dei Carbonari.

Per concludere l’escursione rientrate alla Porta di Prada e quindi al Passo del Cainallo.

Clicca sulle immagini per lo zoom e poi l’icona in basso a sinistra per vederle fullscreen in 4K.